Hedimetra su tutti

Hedimetra, un superbo X 512 di proprietà dell’armatore romano-gallurese Franco Rao, vincendo nella classe IMS croceria, si è aggiudicato l’undicesima edizione del trofeo challenge Mario Formenton. La barca, con tredici persone d’equipaggio, Giampiero Poggi al timone, nonostante la rottura dello spinnaker durante la fase finale della regata, con una gara attenta e ben condotta si è imposta sulla nutrita flotta di avversari, una quarantina di barche: ha battuto lo splendido Golondrina di Francesco Gasparini, un scafo classico disegnato dal grande architetto statunitense Olin Stephens, vincitrice del Formenton nel 1997. Al terzo posto si è classificato il Cheechotts di Giorgio Pierini. Nella classe monotipo J24, netta vittoria di Ciao Palau, con a bordo un equipaggio formato dai maddalenini-sassaresi Andrea e Luca Montella e dai cagliaritani Marco Atzori, Angelo Corrias e Gianfranco Gessa. Secondo il Punto Blù, con a bordo Camillo Zucconi, terzo classificato il Zu Paulu, del Circolo Nautico Arzachena. Un solo concorrente nella classe regata, il Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato, che ha naturalmente primeggiato nella sua classe, ma ha anche tagliato il traguardo per primo in reale, oltre ad aver fatto registrare il miglior tempo compensato della flotta. Undicesimo il gigante della flotta, il Genie of the Lamp, un Wally Yachts di 77 piedi, oltre 25 metri di lungehzza. Tra le vele latine due soli concorrenti, il Nakua di Stefano Folino, ritiratosi, sotto le forti raffiche di scirocco, poco dopo la partenza, e Giovanna di Italo Damiani, che, dopo una gara impegnativa e lunga, disputata con due sole persone di equipaggio, è stata squalificata per partenza anticipata. Scirocco, libeccio e maestrale si sono via via alternati, combattuti e annullati durante lo svolgimento della regata, il cui percorso si snodava intorno alle isole dell’arcipelgo maddalenino. A tratti intenso, a tratti assente, il vento ha mutato radicalmente di direzione per ben tre volte, modificando nel contempo la situazione sul campo di gara. Soddisfazione da parte degli organizzatori, lo Yacht Club Punta Sardegna, del quale era socio Mario Formenton, lo Sporting Club Sardinia e lo Yacht club Costa Smeralda, per la conferma del successo di questa manifestazione, ormai divenuta una classica di mezz’agosto dell’isola.

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Close